71 anniversario del fatto d'arme di Monte Casale

Nel rispetto del dettato statutario, il 1 di Maggio 2016 il Comune di Ponti sul Mincio e l'ANIE hanno celebrato il 71 anniversario del fatto d'arme di Monte Casale  considerato dagli storici l'ultimo combattimento   (dopo 5 giorni dalla fine del conflitto) del 2^ Guerra mondiale tra le truppe tedesche in ritirata ed una formazione italiana composta da una compagnia del IX Reparto d'Assalto, alcuni partigiani e la presenza del soldato americano Richard Charlson. 

Alla cerimonia hanno partecipato, oltre al Sindaco di Ponti sul Mincio:

- 5 primi cittadini dei comuni limitrofi; 

- un plotone di Paracadutisti USA di stanza a Vicenza presso il Comando SETAF;

-  i rappresentanti  del 9 Reggimento d'Assalto "COL MOSCHIN";

- numerose rappresentanze delle Associazioni combattentistiche e d'Arma della 

  zona con i loro Labari e vessilli;

- la Banda dei Bersaglieri in congedo di Bedizzole;

- un numeroso pubblico locale ed alcuni Soci dell'ANIE.

Negli interventi del Sindaco di Ponti, del Presidente dell'ANIE e del rappresentante del US Army sono stati evidenziati i concetti relativi al dramma della Guerra, alla gratitudine per il sacrificio di quei caduti, alla importanza della cooperazione tra alleati per fare fronte alle attuali sfide che rappresentano un reale pericolo alla civile  convivenza tra i popoli.

Una fastidiosa, insistente pioggia ha impedito il rituale pellegrinaggio su Monte Casale per cui la S. Messa stata celebrata nella chiesa parrocchiale di Ponti. Solo una piccola rappresentanza si recata su luogo degli scontri per deporre una corona d'alloro.

Il rancio, offerto ai Soci ANIE dall'Amministrazione di Ponti,   stato consumato all'interno del Forte Ardietti un'opera fortificata austro-ungarica del 18 Secolo.

 

       

 

Torna a eventi